Impianto di trattamento delle acque di prima pioggia

impianto di prima pioggia in pead
impianto di prima pioggia in pead

Impianto di trattamento delle acque di prima pioggia in Pead – Regione Abruzzo

Impiego

Sistema di trattamento delle acque meteoriche di prima pioggia
per piazzali o parcheggi scoperti idoneo a convogliare negli accumuli
i primi 4 mm di pioggia caduti nei primi 15 min. (come da
R.L 29 luglio 2010) per poi disolearli dopo un
tempo di 48/72 ore dalla fine della pioggia.
Il sistema è idoneo per lo scarico in pubblica fognatura.

Funzionamento

Le acque meteoriche contenenti oli e idrocarburi, solidi sospesi e
sedimentabili, entrano nel pozzetto selezionatore dove le sabbie
e le ghiaie subiscono una prima sedimentazione. I primi 5 mm di
pioggia (uniformemente distribuita sull’intera superficie scolante)
entrano nell’accumulo che, una volta riempito, sarà chiuso da
una valvola di non ritorno. Le acque che arriveranno successivamente
ai primi 5 mm (quindi non più inquinate) saranno scolmate
dal pozzetto selezionatore direttamente nel recettore finale (fognatura).
Le acque stoccate nell’accumulo dopo aver stazionato per 48 ore
all’interno di esso saranno rilanciate da una elettropompa presente
direttamente nel disoleatore dove gli oli e gli idrocarburi saranno
rimossi per galleggiamento, mentre le sabbie ancora presenti
sedimenteranno sul fondo dello stesso. L’elettropompa adibita
allo svuotamento è azionata dopo 48 / 72 ore dalla fine della pioggia
da un quadro elettrico compreso nel sistema che è a sua volta comandato
da sensori di pioggia posti a monte dell’impianto.
Le acque così trattate saranno conformi allo scarico in pubblica
fognatura (secondo quanto stabilito in Tab.3).

scheda tecnica PDF - impianto di prima pioggia Legge Abruzzo
impianto di prima pioggia Legge Abruzzo

Scheda tecnica – PDF

Commenti chiusi